Logo farnesina
Immagine Il tempio
Titolo
Il bando è chiuso, i termini di inserimento richiesta contributo verranno resi noti attraverso i consueti canali istituzionali.
I termini per la presentazione del rendiconto sono chiusi.

Contatti


E-Mail dell'Ufficio

archeologia@esteri.it

Telefono ufficio

+039 063691 3365

E-Mail dell'assistenza tecnica

supportotecnico.archeologia@esteri.it

Indirizzo ufficio

Ufficio VI della Direzione Generale Sistema Paese
Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
Piazzale della Farnesina 1 - 00135 Roma (RM)


Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese, ha il piacere di presentare la procedura on line per la presentazione delle richieste di contributo per missioni archeologiche, antropologiche ed etnologiche italiane all'estero. I contributi possono essere assegnati a enti pubblici o persone giuridiche di diritto privato italiani che intendano svolgere attività di scavo, studio, restauro, conservazione, valorizzazione o ricerca in campo archeologico, antropologico ed etnologico, ai sensi del Decreto Del Direttore Generale DGSP n. 3610/2590 del 06/02/2020 . I requisiti necessari per la presentazione delle richieste e le modalità di rendicontazione sono stabiliti con bando annuale


Si segnala che ai fini della sicurezza e assistenza degli Italiani all’estero è a disposizione il sito della Farnesina "Dove siamo nel mondo" dove risulta di massima utilità per gli archeologi e i loro collaboratori segnalare la propria presenza nel luogo della missione e indicare il periodo di permanenza.
Si consiglia anche un’attenta consultazione del sito della Farnesina "Viaggiare sicuri" che offre importanti informazioni e consigli sulla situazione dei diversi Paesi e sugli eventuali rischi per la sicurezza. Si evidenzia che su tale sito è presente uno specifico prontuario concernente la pandemia e la possibilità di viaggiare all’estero.

"Si evidenzia che con Legge 178 del 30/12/2020 – Sezione 2 art. 7 è stato rifinanziato, per il triennio 2021-2023, il fondo di cui all’art. 1, comma 587 della Legge 11 dicembre 2016, n. 232 (Fondo speciale “Vivere all’italiana” per la promozione della cultura e della lingua italiane all’estero). Con tale rifinanziamento vengono stanziati maggiori fondi sul capitolo di bilancio relativo alla concessione di contributi per missioni scientifiche e di ricerche preistoriche, archeologiche ed etnologiche ed altre simili e collegate all’estero (capitolo 2619/6). Alla luce di tale mutata disponibilità finanziaria, si invitano i Direttori scientifici a presentare adeguate richieste di contributo, formulando preventivi quanto più possibile aderenti all’effettiva capacità di spesa del relativo Ente richiedente. "

Il MAECI DGSP UFF. VI è lieto di segnalare l’introduzione nel Bando, a partire dal 2020, di una “clausola verde” . In conformità con gli obiettivi di sviluppo sostenibile stabiliti con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, la clausola intende promuovere l’adesione degli enti richiedenti a progetti di compensazione della CO2 prodotta con gli spostamenti connessi con l’effettuazione della missione. Pertanto ai fini dell’assegnazione dei contributi (cfr art. 4, c. 4) verrà tenuta in particolare considerazione l’adesione dei richiedenti a tali progetti e il costo del servizio reso potrà essere inserito tra le spese ammissibili. Per segnalare l’adesione, i richiedenti dovranno valorizzare la spesa nel campo "Spese destinate a progetti di riduzione della CO2" nella sezione "Dati richiesta". Il costo del servizio dovrà essere incluso nella voce “altre spese” del preventivo e l’effettiva utilizzazione dell’ammontare indicato sarà verificata in sede di rendicontazione.

1

COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO

1. REGISTRAZIONE
Per accedere alla procedura di richiesta on line è necessario creare un’utenza utilizzando il pulsante Registrati. Occorre un indirizzo di posta elettronica (nome utente da utilizzare per ogni accesso successivo) e una password.
All’indirizzo di posta elettronica indicato verrà inviata una mail contenente il link da utilizzare per confermare l’attivazione dell’utenza.
Effettuata la registrazione, si potrà procedere con la compilazione delle richieste (massimo tre per ogni utente registrato e facenti capo allo stesso direttore).
La creazione dell’utenza si completa compilando la sezione Anagrafica, dove vanno indicati alcuni dati relativi al direttore scientifico della/e missione/i per cui si richiedono contributi.
2. ACCESSO AL SISTEMA E COMPILAZIONE DELLA RICHIESTA COMPRENSIVA DI PREVENTIVO
L’utente può accedere al sistema tramite l’indirizzo di posta elettronica e la password utilizzati in fase di registrazione.
Per inserire o modificare una richiesta di contributo si deve accedere alla pagina Scrivania, dove possono essere inserite, visualizzate e modificate fino a tre richieste.
Le richieste, anche salvate in bozza, possono essere modificate o eliminate in qualsiasi momento prima della data di scadenza prevista dal bando .
Il pulsante Registra, allega e invia la richiesta permette di registrare la bozza della richiesta e scaricarla in formato pdf. Il pdf dovrà essere firmato digitalmente e successivamente allegato, per la trasmissione in forma definitiva.
3. TRASMISSIONE DELLA RICHIESTA
Entro la data di scadenza prevista nel bando le richieste devono essere registrate in forma definitiva, firmate digitalmente dal responsabile amministrativo (per gli enti pubblici) o dal legale rappresentante (per le persone giuridiche di diritto privato) e inviate seguendo le istruzioni presenti nella sezione della domanda Registra, allega e invia la richiesta.
Dell’avvenuta ricezione si riceverà notifica tramite mail inviata all’indirizzo di posta elettronica utilizzato per la registrazione.
ATTENZIONE! Dopo tale data non sarà più possibile modificare o trasmettere alcuna richiesta. Sarà invece possibile visionare le richieste presentate e acquisite nel sistema.
4. SELEZIONE E PUBBLICAZIONE DEI RISULTATI
Al termine dell’esame delle domande pervenute sarà comunicato ai direttori scientifici e al responsabile amministrativo/legale rappresentante (all’indirizzo email indicato nelle relative sezioni) l’accoglimento o il mancato accoglimento delle richieste.
Le richieste destinatarie di un contributo o del riconoscimento istituzionale riceveranno ai suddetti indirizzi una lettera di assegnazione del contributo o del riconoscimento istituzionale.

N.B. SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE ESCLUSIVAMENTE LE RICHIESTE REGOLARMENTE COMPILATE, FIRMATE DIGITALMENTE E INVIATE ENTRO LA DATA DI SCADENZA PREVISTA NEL BANDO .

IMPORTANTE. SI RACCOMANDA DI VERIFICARE PREVENTIVAMENTE LA VALIDITA’ DEL CERTIFICATO DI SOTTOSCRIZIONE DEL DISPOSITIVO DI FIRMA DIGITALE, PER EVITARE L’APPOSIZIONE DI FIRME CON CERTIFICATI SCADUTI O CHE NON ABBIANO I REQUISITI TECNICI PREVISTI DALLA NORMATIVA, E PERTANTO NON VALIDE.

N.B. IL NOMINATIVO DEL FIRMATARIO DELLA RICHIESTA DI CONTRIBUTO DOVRA’ COINCIDERE CON IL NOMINATIVO DELLA PERSONA INDICATA COME RESPONSABILE AMMINISTRATIVO/LEGALE RAPPRESENTANTE NELLA RELATIVA SEZIONE.

2

COMPILAZIONE DEL RENDICONTO SPESE

1. ACCESSO AL SISTEMA E COMPILAZIONE DEL RENDICONTO
  1. A partire dal 2019, la rendicontazione delle spese sostenute deve essere effettuata inserendo tutti i dati nella sezione Rendiconti del portale. Si dovrà accedere al portale utilizzando l'indirizzo di posta elettronica e la password usate per registrarsi in occasione della presentazione della richiesta di contributo. Una volta effettuato l'accesso, si apre la pagina Scrivania, su cui selezionare il menu Rendiconti. Sulla sezione Rendiconti si deve premere il pulsante Inserisci in corrispondenza della richiesta per la quale si intende compilare il rendiconto. Dalla pagina successiva è possibile inserire i dati, rispettivamente, dei singoli fogli spesa, del consuntivo (dove vanno inseriti esclusivamente i dati relativi ai finanziamenti effettivamente ricevuti) e della relazione contabile (dove va compilata la relazione sugli scostamenti tra preventivo e consuntivo). Nella stessa pagina dovrà essere inserito l'allegato della relazione scientifica (firmata digitalmente) e, solo per gli enti privati, il/i file contenenti la scansione dei documenti di spesa (con firma digitale del legale rappresentante).
2. TRASMISSIONE DEL RENDICONTO
  1. Una volta inseriti tutti i dati, e caricata la relazione scientifica e gli eventuali file contenenti la scansione dei documenti di spesa, tramite la sezione Registra, allega e invia il rendiconto si potrà registrare il rendiconto, e generare il pdf in bozza. Si potrà quindi verificare il contenuto della bozza, salvarla, apporre la firma digitale del responsabile amministrativo/legale rappresentante e farla pervenire (insieme alla relazione scientifica e gli eventuali file contenenti la scansione dei documenti di spesa) all’Ufficio entro il termine di scadenza . Una volta inviato il rendiconto, si riceverà una mail di conferma dell'invio. In questa fase il rendiconto inviato potrà essere modificato (sempre entro il termine di scadenza), esclusivamente facendone richiesta all'ufficio.
Per ulteriori informazioni si può utilizzare l’indirizzo di posta elettronica: archeologia@esteri.it

Stella rep.